Estetista: 5 consigli per il tuo centro estetico

Estetista: 5 consigli per il tuo centro estetico

Estetista all’ascolto prendi carta e penna e appunta i 5 segreti per render speciale il tuo centro estetico.

Non ti preoccupare, noi di waxsecret ti offriremo i migliori consigli per rendere il tuo salone un centro estetico di successo.

Inizieremo dalle competenze per aprirlo, fino ad arrivare alle capacità per renderlo di successo.

Sei pronta?

1 Avere conoscenze e sapersi vendere

In molte escono da scuole professionalizzanti, ma alle volte non si hanno le conoscenze adatte o le capacità adatte per poter competere con altre esperte nel settore; il consiglio che vi diamo è di seguire dei meeting, dei corsi di ulteriore specializzazione e di saper sviluppare nuove abilità che vadano al passo con i tempi. Nel periodo in cui le persone iniziano a prestare sempre più attenzione alla bellezza e alla salvaguardia del proprio corpo, nuove tecnologie e nuovi metodi vengono sempre sviluppati in questo campo. Quindi, seguire dei seminari per le nuove tecniche o nuovi prodotti e rendere specialistico il proprio lavoro in alcuni punti farà di te una persona non solo affidabile, ma anche altamente competente e competitiva sul mercato.

Fai conoscere la tua attività

 

Un altro fattore a cui si deve prestare attenzione è vendersi come estetista: devi far vedere quanto vali, devi saperti pubblicizzare. I migliori modi sono quelli di investire in pubblicità all’inizio e di usare il più possibile i social. Farti vedere per attirare, ciò ti renderà appetibile a una parte di popolazione più ampia.

2 Saper scegliere i prodotti e ascoltare i clienti.

Due fattori estremamente legati tra di loro: infatti, ogni cliente avrà le proprie necessità o i propri vizi, e uno dei compiti dei centri estetici è quello di saper viziare a dovere i propri clienti: mostrargli una vetrina con tutti i prodotti utilizzabili, un listino con le cure che possono essere offerte e parlare con il cliente di determinati problemi: al tuo occhio esperto da estetista spetterà la soluzione migliore! Ecco perché avere più prodotti e prodotti innovativi potrà renderti tra le persone più efficienti sul campo. E poi, una chiacchierata renderà il cliente più propenso a tornare nel tuo negozio. In fondo, il benessere deve essere anche psicologico.

3 Utilizzo dei social

Ovviamente, come già accennato, saper usare i social e sapersi vendere su questi è tra gli elementi cardine per sapersi vendere oggi. Anche assumere un designer per il sito, o un esperto dei social media che possa gestire la pagina, seguendo i trend e le festività. Un altro consiglio che vi diamo è quello di fare mini tutorial o mini consigli tra reels di instagram e video tutorial di youtube. Con ciò, renderai la figura del tuo negozio trendizzata tra le ricerche dei social e google nella tua zona e ti renderà tra le migliori competitor, e se fatto bene ti porterà anche a guadagnare da altre città. Ma a ogni cosa il suo tempo.

4 Partecipare a eventi

Ogni evento è fonte di nuovi clienti: approfittane. Qualsiasi evento in cui potrai accedere, senza uscire dal contesto, sarà utile per la tua figura. Pubblicizzerai il tuo lavoro come estetista, prenderai informazioni su altri competitor e altri metodi e creerai un’ulteriore rete di consocenze per materiali o lavori. Quindi, rimani perennemente aggiornata sugli eventi del territorio, e se proprio non riesci a stare ferma, creati il tuo piccolo evento.

5 Collaboratori e sala di attesa

 

Un’ulteriore chicca che potrà rendere il tuo salone uno tra i migliori del luogo è avere dei collaboratori: gente alle prime armi, giovane o gente esperta, tutti potranno portare solo miglioramenti nel negozio: i collaboratori toglieranno competizione sul mercato e aumenteranno i clienti, e potrai trovarne uno specifico per ogni ambito: ciò renderà il tuo centro tra i più professionali. Inoltre, creare una piccola sala d’attesa, dove le persone gustandosi qualche dolce o leggendo giornali o ancora guardando la tv, potranno chiacchierare e attendere tranquillamente il loro turno: il benessere inizia dal loro ingresso, quindi anche la sala d’attesa dev’essere ottimale.

No Comments

Post A Comment