I peli Incarniti, quali sono i metodi per eliminarli?

I peli Incarniti, quali sono i metodi per eliminarli?

Dì addio ai peli incarniti grazie ai preziosi consigli che ti fornirò nel seguente articolo. Se li seguirai, potrai ottenere una pelle liscia e morbida, piacevole al tatto per te e gli altri.

COSA SONO I PELI INCARNITI

peli incarniti in sostanza sono dei peli che crescono sotto pelle e rimangono per così dire, incastrati e senza via d’uscita da questa determinata zona della pelle. Tale fenomeno provoca non poco dolore, che porta a prurito e rossore dell’epidermide. A soffrire di questa condizione sono sia donne che uomini, perché entrambi anche se in zone diverse, radono la loro pelle per eliminare i peli. Le zone più a rischio ovviamente sono quelle più delicate, il collo negli uomini e l’inguine per le donne e nella stagione estiva è più probabile che compaiano perché le depilazioni sono più frequenti in questa stagione.
QUALI SONO LE CAUSE DEI PELI INCARNITI?

Come detto nel paragrafo precedente, uomini e donne hanno l’abitudine di radersi ed è proprio questa pratica la causa principale della formazione di peli incarniti. Più precisamente, è una scorretta depilazione che provoca tale fenomeno e queste possono risultare particolarmente fastidiose per alcune tipologie di pelle in quanto favoriscono delle piccole lesioni e irritazioni a causa dell’eccessiva pressione sull’epidermide esercitata dallo strumento usato per radere i peli.

Molto spesso capita che alcuni peli a causa di ostruzioni formatesi sotto la pelle, non riescano ad emergere durante la sessione di depilazione. Uno dei primi sintomi che si avvertono quando è presente un pelo incarnito, tra i più comuni troviamo il prurito accompagnato da un’intensa sensazione di bruciore localizzato. Se non trattato in tempo, questo pelo potrebbe addirittura infettarsi, condizione che porta a conseguenze come brufoli o cisti, e nei casi più estremi, alla follicolite. Essa consiste nella comparsa di fastidiose pustole contenenti pus e che portano prurito intenso.

COME ELIMINARE I PELI INCARNITI

Eliminare i peli incarniti prima che si infettino è di fondamentale importanza per evitare delle spiacevoli conseguenze, alcune menzionate in precedenza. Il primo metodo che vedremo è quello di utilizzare una pinzetta dovutamente disinfettata. Con essa si andrà a liberare il pelo intrappolato dallo stato di pelle così che esso potrà fuoriuscire. Soluzione consigliata nel caso in cui il pelo sia ben visibile.

Anche sale e acqua sono un ottimo rimedio contro i peli incarniti in quanto il sale ha proprietà antibatteriche ed è molto efficace nell’eliminare le cellule morte e previene in maniera efficace le infiammazioni.

Il metodo più semplice da adottare e anche il meno fastidioso e invasivo è lo scrub. Questa tecnica aiuta a preparare la pelle alla successiva depilazione. Esiste il gommage e lo scrub esfoliante, da eseguire durante la doccia o il bagno. Esso va applicato con l’aiuto di una spugna in modo tale che la pelle morta venga eliminata così da far uscire all’esterno il pelo incarnito. A tal proposito, la Wax Secret ha tra la sua linea di prodotti per la pelle lo Sweet Scrub, utile per esfoliare in modo completo la propria pelle da utilizzare prima di fare la ceretta. Questo scrub esfoliante è composta da ingredienti naturali tra cui sale marino e zucchero, che rimuovono le impurità della pelle e mandorla dolce, olio di jojoba e vitamina E che nutrono quest’ultima e stimolano la rigenerazione.

PREVENIRE LA COMPARSA DI PELI INCARNITI

Prevenire i peli incarniti è possibile se si adottano dei semplici accorgimenti. Il primo consiste nel prestare attenzione al tipo di tecnica che si adotta per la rasatura. Infatti, è meglio non utilizzare il rasoio nelle zone più delicate perché esso non elimina la radice del pelo, dando spazio ad una ricrescita scorretta.

Molto importante è l’idratazione della pelle anche dopo effettuato la ceretta e la depilazione. Utile quindi usare degli oli post depilazione per rendere la pelle ancora più liscia e priva di rossori e infiammazioni successive.

No Comments

Post A Comment